Formazione

Master in Linguaggi del Turismo e Comunicazione Interculturale

Master di Primo Livello Università degli Studi Roma Tre: sono aperte le iscrizioni al Master In Linguaggi del Turismo e Comunicazione Interculturale

Si accede al Master in Linguaggi del Turismo e Comunicazione Interculturale dell'Università degli Studi Roma Tre dopo aver conseguito un diploma di Laurea Triennale; Il Master ha l'obiettivo di assicurare allo studente un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, di abilità tecniche ed operative del settore turistico, nonché l'acquisizione di specifiche conoscenze linguistiche e professionali.

Le diverse attività formative sono valutate attraverso il sistema dei crediti formativi (CFU) comprendenti: lo studio personale, la preparazione agli esami, la frequenza alle lezioni, le attività di laboratorio, la partecipazione ai tirocini, la valutazione di tesine, le esercitazioni di laboratorio e la realizzazione di progetti.

Al termine del percorso di Master, lo studente avrà acquisito 60 CFU.
Il Master in Linguaggi del Turismo e Comunicazione Interculturale offre le seguenti Borse di Studio:
Borsa di studio della Regione Lazio
Borsa di Studio INPS
Borsa di Studio del Master ( Roma Tre )



La nuova Europa a 28, l'emergere di nuove potenze economiche come la Cina e l'India, l'accelerazione continua degli scambi commerciali tra tutti i paesi del mondo e il processo di globalizzazione sono le prove che, oggi come mai nella storia dell'uomo, la necessità di comunicare tra diverse culture è fondamentale a fini non solo economici ma anche di convivenza pacifica. Gli scambi si sono intensificati vertiginosamente, si viaggia per diporto, per studio, per lavoro e per affari.
Il Turismo e l'Industria Turistica sono diventate " ... not only an industry which fosters peace, encouraging integration between peoples and thus facilitating peaceful coexistence characterized by tolerance and mutual respect  …”[1], but this sector is also  regarded as the world's largest and fastest-growing industry.", un'industria, quindi, che incoraggia il progresso tecnico e culturale nel rispetto dei processi di integrazione fra i popoli, mettendoli in grado di  lavorare insieme a più livelli e di farli cooperare per un mutuo interesse.
[1] Official Journal of the European Union, 28.6.2005, C 157/17
 
Stampa la pagina